Nel mondo vi sono quasi ottomila malattie genetiche rare accertate, ma il numero è in costante aumento. Questo dato ha motivato il convegno Malattie genetiche rare. Rare… ma non per pochi che, organizzato dall’associazione culturale La Fortezza di Arezzo, è stato ospitato dall’auditorium dell’ospedale San Donato per creare un’occasione di confronto tra medici, fisici ed associazioni operanti in Italia e nel mondo. 



Sostenuta dalla Fondazione Graziella-Angelo Gori Onlus e dall’Associazione Malattie Rare “Mauro Baschirotto”, la mattinata aveva l’obiettivo di illustrare le più recenti esperienze in questo settore per sensibilizzare verso lo studio di tali patologie e per creare una cultura favorevole allo sviluppo di nuove terapie.


Questa onlus collabora anche con il fisico-medico aretino Santi Tofani che ha lanciato la sfida di utilizzare la fisica quantistica come strumento per affrontare le malattie a componente genetica, con la consapevolezza che i campi elettromagnetici potrebbero portare importanti benefici.

Tra le note più positive del convegno, infine, rientra la partecipazione di tanti alunni di Liceo Classico, Liceo Scientifico e Itis tra cui cresceranno i futuri dottori e ricercatori della città di Arezzo.

Qui è possibile leggere l’articolo nella sua completezza: http://www.lanazione.it